Esonero triennale contributivo, Inps chiarisce ambiti applicativi

Esonero triennale contributivoL’esonero di tre anni dal pagamento dei contributi per chi assume a tempo indeterminato, è tra le iniziative del Governo Renzi, pensate per dare una scossa al mondo del lavoro. In effetti pare che le assunzioni con contratto a tempo indeterminato nel 2015 siano cresciute, ma restano alcuni dubbi, che ora in parte sono stati dissipati dall’Inps.

L’ente previdenziale ha precisato che l’esonero contributivo per le nuove assunzioni spetta solo ai datori di lavoro privati, tra questi devono però essere annoverati anche gli enti pubblici economici che svolgono un’attività in concorrenza con i privati.

L’Inps ha chiarito poi anche gli ambiti applicativi dello sgravio e ne ha definito le modalità di fruizione per i lavoratori ex Inpdap.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi