Finanziamenti per il fotovoltaico, con l’Inpdap si può chiedere il piccolo prestito ed i prestiti pluriennali

Finanziamenti per il Fotovoltaico

Le installazioni di impianti fotovoltaici, che abbattono quasi totalmente i costi di gestione di un’abitazione dal punto di vista energetico, prevedono delle spese abbastanza elevate inizialmente, spese che poi vengono ammortizzate negli anni autoproducendo l’energia per l’utilizzo domestico e con la vendita diretta agli enti di settore dell’energia prodotta in eccesso.

L’Inpdap, proprio in vista del crescente sviluppo di fonti rinnovabili, in particolare nel settore fotovoltaico per le abitazioni, concede  ai propri scritti prestiti in varie forme e modalità, per finanziare l’acquisto e l’installazione di pannelli solari in abitazioni di proprietà, con la finalità di ridurre sensibilmente inquinamento e spese, a vantaggio di un utilizzo di energia più libero e meno controllato, rispetto alla fornitura con un normale contatore Enel.

L’Inpdap mette a disposizione alcuni finanziamenti agevolati quali i “piccoli prestiti” o prestiti pluriennali, al fine di ottenere i fondi necessari per il finanziamento dell’acquisto e dell’installazione di un impianto fotovoltaico per abitazioni.

E’ chiaro che il debitore deve essere proprietario dell’appartamento o comunque lì domiciliato, in quanto non è possibile richiedere il prestito per immobili di altre categorie, come capannoni o botteghe, al richiedente è anche richiesto l’atto di compravendita dell’immobile per avere la possibilità di contrarre il finanziamento.

Le modalità di erogazione previste sono due, una con somme fino a qualche migliaio di euro rimborsabili in 12, 24, 36 o 48 rate, ed un’altra, la più idonea, che prevede un massimale di 25 mila euro lordi per la realizzazione dell’impianto per la produzione di energia rinnovabile nella propria abitazione.

Non appena si avrà la convalida della procedura sarà necessario ovviamente presentare copia autentica delle fatture per le spese sostenute e relative ai lavori o ai materiali acquistati, in modo che siano pari almeno al 10% dell’importo complessivo presentato con il preventivo allegato alla documentazione, obbligatorio per l’accesso al credito.

La soluzione, visti i tassi piuttosto agevolati, è sicuramente ideale per dotare la propria abitazione delle più moderne tecnologie per l’uso di energie rinnovabili, pulite e soprattutto non molto costose.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi