Convenzione mutui e prestiti Inpdap/Inps

Convenzione Inpdap Inps

Da diversi anni a questa parte gli istituti previdenziali hanno spesso sottoscritto convenzioni con numerose banche e società finanziare al fine di agevolare tutti i propri iscritti, e l’iniziativa è stata sempre apprezzata, come dimostrano anche le numerose richieste pervenute in merito.

Convenzione Inpdap
Per quanto riguarda l’Inpdap sono attive delle agevolazioni per i mutui ipotecari a tasso fisso e variabile, per una durata massima pari a 30 anni.

Il tasso di interesse è veramente basso, non supera il punto e mezzo percentuale per entrambe le modalità di pagamento e sono disponibili anche ulteriori proposte migliorative con alcuni istituti di credito. Per fare un esempio, con una soglia spread attuale, per un mutuo ventennale si dovranno versare l’1,30% di interessi sia per la scelta di tasso fisso, sia per quello variabile, un costo decisamente minore rispetto alle soluzioni standard.

Le società convenzionate che offrono questi servizi sono:

  • Prestitalia spa
  • Carichieti
  • Coges Finanziaria spa
  • Spefin Finanziaria S.p.A.
  • Italcredi S.p.A.

Basterà recarsi nelle apposite sedi per qualsiasi informazione inerente all’accensione di un mutuo ed ai relativi piani contrattuali.

Convenzione Inps
In merito all’Inps invece, vi sono delle ottime condizioni per contrarre i prestiti, in particolar modo per quel che riguarda la cessione del quinto, in convenzione con la Banca Nazionae del Lavoro (BNL), che prevede dei tassi molto convenienti e condizioni veramente ottimali rispetto alle varie soluzioni per tutti i cittadini.

Hanno accesso a queste particolari agevolazioni:

  • i dipendenti pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dell’Inpdap
  • i pensionati Inpdap
  • i pensionati di altre gestioni pensionistiche diverse dall’Inpdap ma comunque iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dell’Inpdap
  • i dipendenti Inpdap stessa
  • i familiari delle categorie sopra indicate

Ovviamente per fruire del servizio è necessario inoltrare la domanda di finanziamento direttamente presso le banche o gli intermediari finanziari aderenti, che debbono provvedere all´istruttoria delle relative pratiche, con l´utilizzo di modulistica personalizzata.

Per i pensionati invece, è obbligatorio richiedere l’autorizzazione al proprio istituto di previdenza, che valuta la quota cedibile di pensione e rilascia il benestare per contrarre il prestito verso un determinato istituto di credito.

Anche diverse banche online hanno delle condizioni favorevoli per gli iscritti, come “Prestito Conveniente”, “Professione prestiti” e “Prestitempo”, tutte comunque legate ai grandi gruppi finanziari più conosciuti.

Per qualsiasi informazione comunque vi consigliamo di rivolgervi personalmente presso le sedi Inps o Inpdap del vostro comune di residenza, al fine di poter verificare i requisiti richiesti per i vari tipi di convenzioni, oltre che ovviamente per iniziare le procedure per usufruirne.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi