Mutui Ipotecari alle Cooperative di Iscritti

Mutui Inpdap per le Cooperative

mutui ipotecari enti cooperative edilizieI Mutui Ipotecari alle Cooperative di Iscritti sono mutui dedicati appunto alle cooperative i cui soci sono iscritti all’Inpdap. Il mutuo è destinato ad interventi di nuova costruzione per abitazioni rigorosamente non di lusso in base ad un decreto del 1969.

Il mutuo si rivolge in particolare alle Cooperative i cui soci hanno i seguenti requisiti:

  • devono non essere proprietari di altre abitazioni adeguate al proprio nucleo familiare
  • devono ovviamente essere iscritti all’Inpdap
  • non devono aver beneficiato in altre occasioni di contributi agevolati concessi o dallo Stato o da un Ente pubblico

Come ottenere il mutuo
La cooperativa che vuole ottenere il mutuo deve presentare una serie di documenti all’Inpdap, o per essere più precisi presso la sua Direzione Centrale Credito e Benefici Sociali, Ufficio Prestazioni Creditizie.

Prima di tutto la solita domanda, la cui copia da compilare può essere richiesta presso l’Inpdap, a questa vanno aggiunti però i seguenti documenti:

  • atto costituivo della cooperativa
  • statuto di quest’ultima
  • certificato di vigenza rilasciato dalla C.C.I.A.A
  • libro dei soci
  • certificato penale del rappresentante penale
  • promessa di vendita del terreno sul quale si costruisce.

Si noti che i documenti vanno allegati tutti in duplice copia.

Importi e pagamenti
I tassi applicati all’importo mutuato, che non possono superare i 200.000 Euro per unità immobiliare, sono approvati di volta in volta da una delibera del Consiglio di Amministrazione.

La concessione avviene tramite atto notarile entro i sei mesi successivi alla comunicazione di ammissione a finanziamento, al momento di questa comunicazione, si noti, va presentata una ulteriore documentazione che prevede:

  • copia notarile dell’assemblea dei soci della cooperativa
  • approvazione del contratto d’appalto da parte dell’Organo Amministrativo
  • atto di proprietà del terreno o dell’immobile in copia autenticata
  • concessione edilizia, sempre in copia autenticata
  • estratti di mappa Catasto Terreni (sia fotocopia che originale)
  • certificati storici ventennali del Catasto Terreni (anche in questo caso fotocopia ed originale).

Da sapere
A tutto questo è legata una garanzia per l’estinzione del mutuo, garanzia che consiste in una ipoteca di primo grado sul terreno più polizze assicurative a protezione della costruzione.

L’erogazione del mutuo infine è legata alla presentazione di altri documenti che attestino la volontà dei soci di ricevere il mutuo per la costruzione e, sopratutto, vanno aggiunti gli atti giustificativi per l’erogazione, ossia solitamente attestati di avanzamento dei lavori con allegate fatture di spesa.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi