A rischio le pensioni Inps a causa del buco di ex Inpdap, Fornero: Nessun rischio pensioni

A rischio le pensioni Inps, buco di 7 miliardi di Euro

A destare l’allarme è stato il famoso accorpamento degli Istituti di previdenza sociale in un super INPS, che tuttavia si è portato dietro anche i debiti degli altri enti, con i bilanci profondamente in rosso a causa di gestioni inadeguate e sprechi, negli ultimi anni a questa parte.

L’Inps stessa infatti, comunicando la situazione allo Stato dopo una discussione sul bilancio, ha notificato che ci sarebbe un reale rischio per quel che riguarda il pagamento delle pensioni, a causa di un buco di circa 7 miliardi di euro, che dovrebbe essere in qualche modo risanato.

A calmare gli animi ci ha pensato il Ministro Fornero, che annunciando appunto che lo Stato fosse già a conoscenza del problema, ha invitato tutti alla calma garantendo che il buco verrà risanato grazie ai fondi frutto delle misure di risparmio della spesa pubblica, misure già perseguite da tempo dal governo e plaudite da tutta l’Unione Europea.

Nessun problema quindi per le pensioni e nessun rischio in merito ai pagamenti, ha concluso poi il Ministro. A risolvere il problema sarà molto probabilmente l’Inps inizialmente, che coprirà i fondi mancanti con il suo attivo di bilancio, ed in seguito lo Stato dovrebbe rifinanziare l’Istituto, per riportare poi il tutto nella norma.

Lo stesso Presidente dell’Inps, notificato comunque il problema, ha assicurato tutti i suoi iscritti, nonostante appunto il super Inps nasca con un passivo di circa 7 miliardi, evidentemente da risanare al più presto, in maniera immediata.

Cosa succederà in un futuro immediato non è certo, ci si augura che il pagamento delle pensioni non sia assolutamente a rischio. Il governo ha già effettuato dei tagli e parte dei fondi già risparmiati andranno sicuramente a coprire questo buco frutto di non oculate passate gestioni.

Il Ministro si è poi impegnato di persona, e questo ha sicuramente rassicurato la moltitudine di anziani che ad oggi nel nostro paese, ricoprono una cospicua parte del PIL, in merito al sistema pensionistico.


Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi